180_thumb-patologie-trattate

thumb-riabilitazione

thumb-poliambulatori

thumb-cure-palliative

thumb-larin

Assistenza sociale

L’ Assistente Sociale svolge un’attività volta a rilevare situazioni di disagio sociale che possano interessare le persone ricoverate, al fine di contrastare e laddove possibile, rimuovere stati di emarginazione sia del singolo che del relativo nucleo familiare.
Il ricovero in degenza riabilitativa o in reparto di cure palliative sia da Ospedale per acuti sia dal domicilio genera sovente l’emergere di bisogni sociali e l’Assistente Sociale, in virtù di una presenza diretta e costante, può rilevarli, monitorarli, individuando le soluzioni che meglio si adattano alla singola situazione.
Il mandato istituzionale e professionale identifica i contenuti della professione (principi, valori, metodologia e modelli di riferimento, livelli di competenza, deontologia) e si concretizza nel complesso delle funzioni e competenze che il professionista è tenuto a svolgere sulla base della normativa generale e specifica.
L’ Assistente Sociale è iscritto all’Ordine professionale degli Assistenti Sociali, è tenuto al segreto professionale come previsto da normativa legislativa, partecipa a corsi e convegni sia interni che esterni alla struttura di appartenenza al fine di garantire un aggiornamento professionale costante.
La segnalazione al Servizio Sociale avviene tramite richiesta di consulenza da parte dei medici o dei coordinatori di reparto, che solitamente viene concordata anche con il paziente e/o con i familiari di riferimento.

All’atto dell’accoglimento del paziente viene utilizzata una scala (Brass) utile a rilevare le eventuali criticità “socio-sanitarie” che portano ad una richiesta di consulenza sociale.

La presa in carico avviene avvalendosi dei seguenti strumenti ed accompagnandola con le relative funzioni di ruolo:

flag ok Colloqui con pazienti e loro familiari per esaminare, definire e laddove possibile, risolvere le problematiche emergenti correlate alla patologia.
flag ok Colloqui ed equipe congiunte con operatori e consulenti di reparto (alcune già prefissate e con cadenza settimanale), al fine di approfondire in modo completo e compiuto la situazione globale del paziente.
flag ok Attività di segretariato sociale, con orari di ricevimento al pubblico prefissati, per informare circa il reperimento di risorse disponibili sul territorio, e per supportare direttamente domande di invalidità civile, ausili, protesica, legge 104 per assistenza ai familiari, nomina di tutore o amministratore di sostegno, etc..
flag ok Contatto con i servizi sociali territoriali (comuni o circoscrizioni) e relativo invio di relazione sociale per l’attivazione, concordata con paziente e/o familiari, di assistenza domiciliare (igiene personale, pasti a domicilio, centro diurno, telesoccorso, etc.).
flag ok Contatto con le ASL referenti e relativo invio di documentazione concordata con il reparto, per l’attivazione, richiesta dal paziente e/o dai familiari, di assistenza domiciliare infermieristica integrata.
flag ok Contatto con la rete territoriale (comuni, ASL, R.S.A., R.S.D., case albergo) e invio di documentazione concordata con il reparto per l’inserimento, su richiesta del paziente e/o dei familiari, di una struttura idonea alla gestione del paziente alla dimissione.
flag ok Segnalazione sul territorio di situazioni di disagio e di emergenza sociale (tossicodipendenti, etilisti, stranieri senza regolari documenti, emarginati) per garantire una continuità di presa in carico e di progettualità.
flag ok Attivazione di reti di volontariato, di associazioni riconosciute e altre realtà “no profit” in accordo con il reparto, paziente e/o familiari, per garantire alla dimissione il coinvolgimento del paziente in attività concordate in equipe e ritenute vantaggiose per lo stesso.

La cartella sociale ed il referto di consulenza sono gli strumenti presenti all’interno della cartella clinica che permettono la tracciabilità dell’intervento sociale. Attraverso tali elementi si riscontra il percorso condiviso con il paziente e/o il familiare e la progettualità utile per il supporto alla dimissione o trasferimento.

L’Assistente Sociale, Dott. Lorenzo Zaini, è contattabile al N° di telefono 030.3709823 dal Lunedì al Venerdì (9.00 – 17.00).